Una delle feriti più gravi alla città causata dalla bomba di vento del 5 marzo 2015 è stato il crollo delle mura antiche in prossimità del Conservatorio di San Niccolò, nonché i danni interni alla struttura e ai giardini di uno dei monumenti più preziosi della città.

Se necessario, il Consorzio Santa Trinita aderirà ad una raccolta fondi per finanziare il recupero dei beni lesi dal vento,ipotizzando un vero crowdfunding a cui tutti potranno partecipare con qualsiasi contributo economico.