La vetrina sul #quartiere – Capitolo 25esimo: “L’arte di Carlo Mercatanti”.

La vetrina sul #quartiere - Capitolo 25esimo: "L'arte di Carlo Mercatanti".
Quando parla di sé, si definisce un "dilettante di pittura":

"Non sono un pittore, che per definizione è simile all'alchimista, sempre impegnato in una costante ricerca. Io sono più conservatore: fedele ai Macchiaioli e agli Impressionisti".

Carlo Mercatanti abita in via Banchelli e ha 90 anni: "Fin da bambino ho appreso l'arte del disegno da mio padre, - racconta - e durante la guerra sono stato "adottato" a livello artistico da un noto pittore in città, che mi portava con sé mentre pitturava".

Nella vita, invece, Carlo faceva il venditore di lana: "La pittura è sempre stata per me una grande passione: dalla tempera all'acquarello, passando per l'olio".

I suoi quadri ritraggono sopratutto paesaggi montani e di campagna, ma anche scorci del quartiere Santa Trinita: "Per il Consorzio Santa Trinita ho realizzato tre dipinti: due di via Sant'Orsola, uno di via Santa Trinita".

Mercatanti vive in via Banchelli da ventitré anni: "La 'mia' Prato era molto diversa da quella di oggi: era fatta di educazione e rispetto. Oggi purtroppo comanda solo il denaro, e le persone scendono senza scrupoli a compromessi".

Ogni anno venti dipinti di Mercatanti vengono messi all'asta dalla Parrocchia di San Pierino; il ricavato va alla gestione della casa di accoglienza "Terra di mezzo".

Written by: